giovedì 31 luglio 2014

L'Italia è in crisi perchè leggiamo poco. Questa estate leggete insieme ai vostri figli!

Illustrazione di Guido Scarabottolo
L'Italia fa fatica a cambiare, il cambiamento è visto come negativo, l'immobilismo è la regola. Per cambiare è necessario sapere dove ci si trova e dove si vuole andare. E per saperlo, bisogna leggere, studiare, approfondire. Senza tregua.

Purtroppo gli italiani non leggono. Il linguista Tullio De Mauro recentemente ha scritto: "Negli ultimi decenni la vita sociale ci ha spinto ad acquistare l'uso parlato della lingua, ma non a leggere. La scuola di base ha svolto e continua a svolgere un grande lavoro, ma non così la scuola media superiore. Questa e poi l'università hanno ignorato e ignorano la pratica estesa della lettura e della scrittura come parti integranti e abituali dello studio. In queste condizioni è inevitabile che l'italiano parlato sia per molti un italiano orecchiato, ma non ben posseduto. Tale resterà finchè la scuola media superiore e l'università non cambieranno registro e finchè i libri non entreranno nella nostra vita quotidiana".

Sono andato a ripescare un intervento del presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi - a cui facciamo i nostri auguri di pronta guarigione - nel corso della visita ufficiale in Cina nel dicembre 2004: "Se si investe nella cultura, il seme, una volta attecchito, è più sicuro, dà frutti per un periodo più lungo, crea comprensione reciproca, legami profondi e duraturi".

Quest'estate leggete con i vostri figli, educateli al valore della lettura: "I libri che si leggono da bambini non si dimenticano mai. Lasciano in noi molto più dei grandi libri che leggeremo più tardi" (Paul Léautaud, Il piccolo amico, 1903).
Augurando ai miei lettori buone vacanze, segnalo quali libri sto leggendo quest'estate e quali leggerò:
- Carlo M. Cipolla, I pidocchi del Granduca; Istruzione e sviluppo, il Mulino, 1979;
- Giorgio La Malfa, Enrico Cuccia e il peccato di Mediobanca, Feltrinelli, 2014;
- Enrico Cuccia (a cura di S. Gerbi e G. Piluso), Promemoria di un banchiere d'affari, Aragno Editore, 2013;
- Antoine Compagnon, Un'estate con Montaigne, Adelphi, 2014;
- Claudio Cerasa, Le catene della sinistra, Rizzoli, 2014;
- Federico Chabod, L'Italia contemporanea (1918-1948), Einaudi, 1961;
- Silvio Lanaro, Storia dell'Italia repubblicana, Marsilio, 1992;
- Vincenzo Cuoco, Saggio storico sulla rivoluzione napoletana del 1799,
- Emanuele Carrére, L'avversario; La settimana bianca, Adelphi, 2014;
- Mario Fossati, Coppi, il Saggiatore, 2014;
- Cass Sunstein, Semplice. L'arte del governo nel terzo millennio, Feltrinelli, 2014;
- Francesco Piccolo, Volevo essere come tutti, Feltrinelli, 2013;
- Arturo Carlo Jemolo (a cura di Bruno Quaranta), Il malpensante, Aragno, 2011;
- Umberto Eco, Apocalittici e integrati, Bompiani, 1964;
- Henry Roth, Chiamalo sonno, Garzanti, 1986;
- Donna Tartt, Il cardellino, Rizzoli, 2014;
- Luigi Zingales, Europa o no, Rizzoli, 2014;
- Federico Carli (a cura di), La figura e l'opera di Guido Carli, Bollati Boringhieri, 2014.

Arrivederci a settembre!

13 commenti:

  1. E ma che lista!!!!
    l'unico libro che abbiamo in comune, ma la mia lista consta di tre titoli, e' Il cardellino, fortemente consigliato da un'amica fervida lettrice come te.
    Buona lettura!
    c

    RispondiElimina
  2. Ricevo e pubblico:

    Beniamino
    Grazie per la lista
    Leggi anche
    Morte di un uomo felice, di Fontana
    È un bel romanzo su un magistrato nella Milano del terrorismo. A me lo ha consigliato Benedetta Tobagi
    Merita
    Buone vacanze
    Alessandro

    RispondiElimina
  3. Ricevo e pubblico:

    mazza Ben... i libri elencati sono quelli che leggi ai bimbi..o fai scelte più accessibili??
    Buone vacanze, Claudia

    RispondiElimina
  4. Ricevo e pubblico:

    E comprate i libri da HOEPLI, l’ultima libreria d’ITALIA !
    Anche online su www.hoepli.it !!

    Buone Vacanze !

    Matteo Ulrico Hoepli

    RispondiElimina
  5. Ricevo e pubblico:

    Bravo beniamino. Bel post e complimentix le letture. Molto belle le immagini

    A settembre, allora

    Alex

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  8. Segnalo che Morte di un uomo felice, di Giorgio Fontana, segnalato da Alessandro ha vinto il Premio Strega. Gran bel libro, veramente.

    RispondiElimina
  9. GUERRINO MARONGIU LAFFON SRL08 ott 2014, 20:23:00

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  10. GUERRINO MARONGIU LAFFON SRL08 ott 2014, 20:24:00

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina